TEA TIME IN OSPEDALE C O R S O T E O R I C O – E S P E R E N Z I A L E

0

LE VOLONTARIE LILT IN OSPEDALE A GALLIPOLI

La deontologia, la fragilità dell’operatore, l’esposizione al dolore La relazione empatica come strumento d’aiuto

tazza-di-te-cuore-223275

Cresce il gruppo delle Volontarie LILT che, settimanalmente, svolge l’attività diversionale Tea Time nel reparto di Oncologia dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù a Gallipoli in favore dei pazienti ricoverati e delle loro famiglie. Per preparare adeguatamente al delicato compito le nuove Volontarie che andranno ad aggiungersi al gruppo storico, presso la delegazione LILT di Alezio, giovedì 13 ottobre prende avvio il corso di formazione teorico-esperenziale e di supervisione bimensile a cura del team delle psicologhe LILT prov.le di Lecce.

Accanto alla introiezione e alla osservanza delle regole del buon agire (riservatezza, rispetto della privacy, sospensione del giudizio, accoglienza, gratuità), il corso intende favorire nelle frequentanti l’esercizio dell’autoesame circa la personale propensione a occuparsi di persone affette da tumori e circa la soglia di tolleranza al distress emozionale connesso con la sofferenza, i limiti, l’angoscia di morte nonché l’accesso al proprio mondo interno a partire dalle motivazioni consce e inconsce a svolgere volontariato in Oncologia. La formazione avverrà in piccolo gruppo; ogni incontro consta di una breve introduzione teorica e, soprattutto, della parte esperenziale con esercitazioni, simulate, role playing, ove ciascuna Volontaria – secondo il modello del “come se” – potrà vivere ed entrare nelle dinamiche affettive ed emozionali della malattia dai diversi punti di vista (malato, familiare, vicino di letto, operatore del Reparto, Volontario).

1° INCONTRO – Cancro, attacco alle relazioni; La comunicazione verbale ed extraverbale

2° INCONTRO – Le emozioni: un aiuto, un ostacolo

3° INCONTRO – L’intelligenza emotiva: risorsa di coping, strumento del gruppo

4° INCONTRO – L’empatia: provo a mettermi nei tuoi panni

5° INCONTRO – L’etica del volontario: fidarsi e affidarsi

Corso teorico-esperenziale – dott.ssa Annalucia Rapanà

Incontri di supervisione – dott.ssa Laura Bisconti

Coordinamento – dott.ssa Marianna Burlando

 

Condividi