Progetto stranieri

0

L’indagine ISTAT “Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari della popolazione straniera residente in Italia – anno 2005”, pubblicata nel 2008, ha rilevato come, in confronto con la popolazione italiana, vi sia una minore propensione degli immigrati a controllare le proprie condizioni di salute. In particolare, le donne straniere residenti in Italia fanno meno ricorso delle italiane agli screening. Ciò è imputabile alla carenza d’informazione, ma anche a fattori culturali.

La LILT promuove azioni di diffusione dell’informazione riguardante i propri servizi di prevenzione e di assistenza agli stranieri presenti nel territorio mediante un apposito dépliant contenente tutti gli indirizzi utili e i servizi gratuitamente offerti.

Per accedere a tali servizi LILT, si può contattare gli ambulatori presenti in provincia, anche telefonicamente. Sarà possibile ricevere:

informazioni e consigli
visite di prevenzione senologiche e ginecologiche (con Pap test)
visite dermatologiche
visite urologiche
Assistenza Oncologica Domiciliare (0833 512777)

I servizi si completano con corsi di educazione e conferenze divulgative per avvicinare quante più persone possibile e per diffondere tra loro la cultura della prevenzione.
Alcune immigrate già collaborano attivamente con la Consulta Femminile della LILT di Lecce, partecipando attivamente alle periodiche riunioni che si tengono in maniera “itinerante”, presso le sedi delle nostre numerose Delegazioni

Condividi