Cosmesi, chimica e cancro

Cosmesi, chimica e cancro

Vi sono molti cosmetici, di uso quotidiano, che contengono sostanze chimiche, le quali, a lungo andare, possono rivelarsi cancerogene. Impariamo a conoscerli, facendo attenzione ai componenti riportati sulle etichette dei prodotti

Nove consigli pratici per ridurre i rischi della chimica connessi con il cancro al seno
(No Parabeni, No Ftalati, No Bisfenolo A)

1.    Leggere le etichette per evitare prodotti che contengono Parabeni, Ftalati,  BPA
2.    Preferire prodotti “fragrance free” per evitare shampoo, candele profumate, detergenti, profumi per la persona, deo-ambienti contenenti Ftalati
3.    Occhio al simbolo con il n°3, giocattoli in vinile o in plastica, cibi e bevande possono contenere Ftalati
4.    Preferire il vetro ed evitare i contenitori in plastica contenenti BPA
5.    Preferire cibi freschi di stagione per evitare cibi in scatola contenenti BPA
6.    No plastica nel microonde per riscaldare e/o cuocere per evitare che il BPA di contenitori e di sacchetti contamini il cibo
7.    No cottura al vapore se il cibo è in sacchetti/contenitori in plastica
8.    Occhio al simbolo con il n°7, indicatore di “altre” plastiche (tra le quali il BPA) usate per la conservazione di alimenti (imballi, vassoi, cestini, contenitori, ecc.)
9.    Attenzione ai perfluorochimici, come i perfluoroctani quali l’acido (PFOA) e il solfato perfluoroctanico (PFOS) e altri composti simili, presenti in utensili antiaderenti (le padelle/pentole in Teflon), nel popcorn da cuocere al microonde dentro le confezioni stesse