LECCE, ATTIVI QUATTRO LILT POINT NEGLI UFFICI COMUNALI

0

L’assessore al Welfare Silvia Miglietta: “La prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori sono di fondamentale importanza”

Lecce, 9 giugno 2021 – Da questa mattina, negli uffici comunali dell’Urp a Palazzo Carafa, in quelli dell’Anagrafe di via Aldo Moro e nelle due sedi dei Servizi Sociali (Via Pistoia e Corte Maternità e Infanzia) sono stati attivati quattro punti informativi dei servizi gratuiti offerti dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – LILT di Lecce.  Lo scopo dell’iniziativa è quello di garantire la circolazione delle informazioni all’interno del Comune e tra i cittadini, con la messa a disposizione di opuscoli e materiale divulgativo e con la disponibilità telefonica di un volontario LILT (Valeria Calabrese: cell. 340.7383165).

La LILT è un Ente del Terzo Settore con personalità giuridica, impegnata a proteggere e promuovere la salute del territorio salentino, mediante i suoi molteplici servizi gratuiti: l’educazione alla prevenzione primaria per Aziende e Istituti Scolastici; i 30 ambulatori di anticipazione diagnostica presenti nel territorio della provincia di Lecce, che assicurano consulenze senologiche, dermatologiche, ginecologiche, nutrizionistiche; l’assistenza oncologica domiciliare specialistica negli stadi avanzati di malattia; il sostegno psicologico e sociale ai malati e ai loro familiari.

Il responsabile scientifico di Lilt Lecce, l’oncologo Giuseppe Serravezza ha incontrato a Palazzo Carafa il sindaco Carlo Salvemini e l’assessore al Welfare Silvia Miglietta.

«Abbiamo aderito subito alla proposta di attivare – dichiara Silvia Miglietta quattro Lilt Point in altrettante sedi degli uffici comunali. Dalla prevenzione e dalla diagnosi precoce passa, spesso, il successo nella cura dei tumori e la sensibilizzazione su come riconoscere i primi segnali della malattia è di fondamentale importanza. Con l’allentamento delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, oltre ai dipendenti comunali, anche i cittadini torneranno a frequentare gli uffici trovando materiali informativi su un tema sanitario complesso e delicato e la possibilità di avere il contatto telefonico di una volontaria che saprà indirizzarli a seconda delle loro specifiche richieste».

Ad oggi sono oltre 40 i Lilt Point attivi in altrettanti Comuni della provincia di Lecce ed altri ancora sono in fase di attivazione. “La pandemia da Covid-19 ha reso ancora più urgente l’esigenza di prestare maggiore assistenza ai pazienti oncologici e alle loro famiglie”, sottolinea il presidente Lilt Lecce, dr. Carmine Cerullo. “Scopo dei Lilt Point– prosegue – è proprio quello di migliorare e rafforzare la circolazione delle informazioni all’interno della rete dei servizi comunali e tra i cittadini, mettendo a loro disposizione opuscoli e materiale informativo sui nostri servizi gratuiti (assistenza domiciliare, consulenze oncologiche, supporto psicologico e molto altro) e garantendo altresì la disponibilità telefonica di un volontario Lilt”.

Di seguito la lista dei Comuni che ospitano i punti informativi Lilt: Alezio, Andrano, Acquarica-Presicce, Campi Salentina, Casarano, Cannole, Caprarica di Lecce, Collepasso, Cursi, Cutrofiano, Gagliano del Capo, Gallipoli, Lecce, Lequile, Lizzanello, Martano, Matino, Melpignano, Miggiano, Montesano Salentino, Nardò, Neviano, Nociglia, Novoli, Parabita, Palmariggi, Patù, Poggiardo, Racale, Ruffano, Salice Salentino, Sanarica, San Donato, Sannicola, Seclì, Sogliano Cavour, Spongano, Supersano, Surbo, Tiggiano, Trepuzzi, Tuglie, Ugento.

La segreteria provinciale ha attivato una linea telefonica dedicata (cell. 340.7383165) ove è possibile rivolgersi per essere supportati da un’operatrice LILT per la prenotazione di una consulenza oncologica urgente presso gli ambulatori LILT e/o per essere supportati per il supporto ed affiancamento al disbrigo di pratiche presso ASL.

Condividi